Aquaeductus Anienis

Alla scoperta degli acquedotti romani e degli eremi medievali nel canyon dell'Aniene a Vicovaro, sotto il Monastero di San Cosimato.

Musica di Damiano Baldoni:
Nei sotterranei: Momento di Solitudine
Presso gli eremi: World of Ruin
Nel bosco: Poenia
In volo: Like The Sky

- Ma quanti sono gli acquedotti?
Domanda a prima vista facilissima, ma a cui non so rispondere, mi aiutate?
Dunque, lungo l'Aniene scorrevano l'Anius Vetus, l'Anius Novo, l'Acqua Marcia e l'Acqua Claudia... quindi 4 acquedotti.
Tuttavia da certi documenti l'Anius Vetus sembra iniziare poco a valle di dove siamo stati noi (quindi non lì non ci sarebbe), altre volte invece sembra iniziare proprio da quelle parti.
Da varie mappe che ho trovato sembrerebbe che l'Anius Novus scorresse sulla riva opposta dell'Aniene. A questo punto rimarrebbero solo 2 acquedotti: l'Acqua Marcia e l'Acqua Claudia... Però io lì ne ho visti 3, anche se uno è percorribile solo per un brevissimo tratto (l'inizio dell'Anius Vetus?). Sappiatemi dire!

- Visitare questo posto
Quando siamo andati non lo sapevamo, ma il posto è visitabile chiedendo al Monastero di San Cosimato. Noi siamo entrati da un buco nell'acquedotto, ma, al fine di proteggere il luogo da malintenzionati, non scriveremo pubblicamente il punto esatto.
Ecco il sito web da cui prendere contatto con il Monastero di San Cosimato.

- I tre eremi
Il primo eremo è detto Grotta di San Benedetto. Era dedicato ai santi Cosma e Damiano e fu eretto da un gruppo di eremiti nel Cinquecento. La tradizione vuole che San Benedetto vi abbia dimorato per tre anni, sfuggendo anche ad un tentativo di avvelenamento. Questo portò al cambiamento del nome ed alla realizzazione del dipinto “San Francesco mentre riceve le Stimmate”, opera del pittore Antonio Rosati di fine ‘600.
Il secondo eremo è detto Grotta del Beato Bonaventura da Barcellona e più che un eremo è una cappella rupestre, accanto alla quale, passando in un arco di pietra naturale, si accede ad una zona ove era possibile meditare contemplando l'Aniene.
Il terzo eremo non abbiamo raggiunto, in quanto le antiche scale che lo collegavano agli altri due, al fiume ed agli acquedotti sono crollate secoli fa! E' detto grotta di San Michele Arcangelo ed è un eremo ricavato in una antica struttura Romana, decorato con bellissimi affreschi (mi dicono, io non ci sono stato :-)

Chi c'era e quando

Quando: 

Febbraio, 2018


Status: 

  • Pubblicato_IT
  • In evidenza